AUTUNNO A CORTINA: GLI APPUNTAMENTI DA NON PERDERE

Mostre, concerti, eventi, workshop e lezioni.

L’autunno di Cortina stimola lo spirito e la mente con tanti appuntamenti da non perdere.

 

Cortina d’Ampezzo, 18 settembre 2020_Un calendario ricco di momenti da dedicare a se stessi attende gli abitanti di Cortina e i suoi visitatori. Appuntamenti speciali per imparare, a esempio, l’arte dell’affresco o una lingua sconosciuta e sempre amata, fare un percorso di autoaffermazione tutto al femminile, scoprire i segreti di Instagram, oppure vivere il piacere dell’arrampicata in modo consapevole. E poi ci sono i concerti in alta quota e nel cuore della località, tantissime mostre, l’ormai tradizionale raduno delle leggendarie FIAT 500, icone italiane globalmente riconosciute, e la grande festa in piazza con le cooperative di Belluno e Treviso.

 

Corsi

 

Edelweiss Cortina

dal 14 settembre

La scuola Edelweiss Cortina ha avviato nuovi corsi di lingue straniere (inglese, tedesco, giapponese e altre su richiesta) per ragazzi, adulti e operatori turistici. Inoltre, mette a disposizione corsi di italiano online per stranieri. Il metodo didattico di apprendimento linguistico della scuola tende a sviluppare nello studente le capacità pratiche di comprensione e comunicazione. Le lezioni si sviluppano in modo da alternare alle classiche lezioni frontali, lavori a coppie (role play) o in piccoli gruppi (group work), offrendo così agli allievi la possibilità di svolgere un ruolo più attivo nel processo di apprendimento. I posti sono limitati.

www.edelweisscortina.it

 

Laboratorio didattico per imparare la tecnica tradizionale dell’affresco

Dal 23 al 30 settembre

Un corso gratuito per imparare la tecnica dell’affresco, grazie alla sapiente mano dell’artista Vico Calabrò. Il laboratorio si terrà nei locali messi a disposizione da La Cooperativa di Cortina. I posti sono limitati. Martedì 22 settembre alle ore 20.30 il maestro Vico Calabrò anticiperà i segreti della pittura murale in una conversazione aperta al pubblico con la professoressa Irene Pompanin. Posti limitati (prenotazione posti conferenza: 0436 866222).

(Per info e prenotazioni al corso: 320 5712567 | 368 7303260)

 

L’arte della guerra per donne che lavorano

Dal 21 settembre all’8 ottobre

La Cooperativa di Cortina apre nuovamente le porte della sua scuola di formazione con un corso al femminile, dedicato alle donne che lavorano, in collaborazione con la dottoressa Samantha Marcelli.

Partendo dal testo scritto 2.500 anni fa in Cina da Sun Tzu, L’arte della guerra, le partecipanti in sei incontri faranno un viaggio di scoperta individuale e di gruppo, acquisendo e sperimentando idee, tecniche e strategie per vincere le battaglie della disuguaglianza fra i sessi, dell’accettazione di sé e dei pregiudizi sul luogo di lavoro, per raggiungere felicemente i propri obiettivi, nel lavoro e in famiglia, ritagliandosi il giusto spazio in una società iperconnessa e competitiva.

(Per informazioni e prenotazioni: info@coopcortina.com)

 

Prepararsi ad arrampicare

25-26-27 settembre, 2-3 ottobre

La palestra di roccia Cortina 360° propone un workshop rivolto agli arrampicatori: un percorso in due tappe per migliorare la prestazione sportiva in parete con lo Yoga, il Metodo Feldenkrais® e il Bowtech®.

Il Metodo Feldenkrais® nasce dalla ricerca scientifica occidentale e vede la persona e la sua salute in termini di consapevolezza, fluidità e armonia del movimento.

(Per partecipare è necessario iscriversi all’associazione Feldenkrais, entro il 18 settembre: https://centrofeldenkraismovimento.it/area-riservata/ e quindi confermare l’iscrizione al corso al seguente link https://centrofeldenkraismovimento.it/prodotto/seminario-prepararsi-ad-arrampicare-cortina).

 

Workshop di Instagram per la promozione del Turismo Alpino

Sabato 10 ottobre

In arrivo a Cortina un workshop sulla comunicazione per la promozione del turismo alpino con la guida di Francesco Mattucci, uno dei massimi esperti di Instagram in Italia. A fare da “aula”, il meraviglioso pascolo d’alta quota e il rifugio Malga Peziè de Parù, a soli cinque chilometri dal centro di Cortina, sulla strada per Passo Giau. Durante il corso, che si terrà dalle 9.00 alle 18.00 si potranno acquisire strumenti e ampliare competenze per lo sviluppo di una efficace strategia di comunicazione digitale per la propria attività. I posti sono limitati.

(Per informazioni: francesco@garageraw.com | Per iscrizioni, entro il 5 ottobre: https://www.garageraw.com/instagram-per-il-turismo-alpino)

 

Eventi

 

Scoop!

Sabato 19 settembre

La festa delle cooperative bellunesi e trevigiane torna a Cortina, in piazza Dibona, per il secondo anno consecutivo. Slogan di questa edizione: “Buono, sano e sostenibile”, tre aggettivi che riassumono l’impegno cooperativo e connotano i prodotti delle realtà bellunesi e trevigiane. Tante le proposte: dalle degustazioni allo show cooking con gli chef degli hotel di Cortina e gli aspiranti cuochi dell’Istituto alberghiero Val Boite, dalla sfida nella preparazione della “merenda del campione” tra Imoco Volley, Sportivi Ghiaccio Cortina e Associazione Curling Cortina fino allo spettacolo teatrale 6° (Sei Gradi) di e con Giobbe Covatta, senza dimenticare l’opportunità di scoprire “l’oro delle Dolomiti”, il pregiato miele di montagna e altri prodotti di qualità, attraverso le degustazioni guidate. Per tutta la giornata, inoltre, all’interno de La Cooperativa di Cortina sarà attivo un corner di vendita dei prodotti cooperativi. L’intero ricavato verrà donato al progetto “Povertà vicine” dell’associazione bellunese Insieme si può.

L’evento è ideato e realizzato da Confcooperative Belluno e Treviso con il contributo della Camera di Commercio Treviso – Belluno Dolomiti e CortinaBanca, in collaborazione con Imoco Volley, Associazione Albergatori di Cortina, La Cooperativa di Cortina.

www.bellunotreviso.confcooperative.it

 

Raduno Fiat Cinquecento Città di Cortina d’Ampezzo

19-20 settembre

Giunge alla sesta edizione uno tra i raduni di FIAT 500 più belli d’Italia. Negli anni si sono visti dei veri pezzi unici, macchine che hanno segnato la storia, come la 500 Scoiattolo del signor Giuseppe Clauser, mezzo fatto su licenza FIAT dalla carrozzeria Perini Arrigo o la storica FIAT giardiniera dell’Anas del dott. Pirolo di Belluno, che veniva data in dotazione a ogni cantoniere negli anni Settanta. Sabato il ritrovo in Piazza Pittori Fratelli Ghedina, dalle 10.00 alle 12.00, dove sarà possibile ammirare le mitiche 500. Alle 14.00 partenza per un giro turistico di 150 km. Domenica ritrovo presso l’autostazione e partenza alle 9.30 per un tour, seguito dalla sfilata in Corso Italia e dalle premiazioni per il club più numeroso, il conducente più giovane, il conducente meno giovane, la 500 più particolare e molto altro ancora.

(Per iscrizioni: https://it-it.facebook.com/pg/raduno500cortina/about/?ref=page_internal)

 

Musica latina e mediterranea a quota 2.752 m

Domenica 20 settembre

La terrazza del Rifugio Lagazuoi ospita, dalle ore 11.00, un concerto di musiche latine e mediterranee con il gruppo El Paramo: un progetto originale e ambizioso, di cui fanno parte tre musicisti dalla consolidata esperienza (Francesco Fantozzi – sax alto & tenore, Nicola Menel – piano, Mauro Gatto – percussioni). Nel corso del concerto il pubblico potrà assaporare suoni, atmosfere e tradizioni del mondo latino e mediterraneo. Un viaggio che passerà attraverso Cuba e il Brasile, i Caraibi e gli Stati Uniti, con generi che spazieranno dal Latin Jazz & Afrocuban, a Samba, Bossa Nova, Choro, Jazz Flamenco.

Il concerto è gratuito. Il rifugio è raggiungibile con la funivia a Passo Falzarego o a piedi.

(Per informazioni: 0436 867303)

 

Da Venezia a Hollywood – CortinAteatro

27 settembre

L’Orchestra Giovani Archi Veneti e il sassofonista Federico Mondelci, insieme al maestro Lucia Visentin, condurranno gli ascoltatori in un viaggio musicale che collega Hollywood con la città delle acque. Passando per Alessandro Marcello, Antonio Vivaldi, Leonard Bernstein, Duke Ellington, Astor Piazzolla, Ennio Morricone. Nella seconda parte del programma, l’Orchestra proporrà uno dei più grandi capolavori della storia della musica, la celebre Holberg Suite di Edward Grieg.

La rassegna, promossa e sostenuta dal Comune di Cortina d’Ampezzo, con il sostegno della Regione del Veneto, è ideata e coordinata dall’associazione Musincantus, in collaborazione con il Teatro Stabile del Veneto, Arteven, Associazione Gelsomina, Orchestra Regionale Filarmonia Veneta e Orchestra di Padova e del Veneto.

(Per informazioni: www.musincantus.it | 0436 869086 | info@musicantus.it – Per l’acquisto dei biglietti: Infopoint Cortina oppure www.vivaticket.it).

 

Visite guidate e mostre

 

Innocente Cantinotti: un milanese amico di Cortina

Memorie: Carré d’Hermès

Fino al 4 ottobre

Al Museo d’Arte Moderna Mario Rimoldi si tengono due esposizioni temporanee, strettamente collegate alla collezione permanente. La prima è dedicata a Innocente Cantinotti e nasce a seguito della donazione alle Regole d’Ampezzo, da parte di Grazia Cantinotti, di un cospicuo numero di opere realizzate dal padre Innocente, grande amante di Cortina. Una selezione di queste opere mette in risalto vari aspetti del percorso dell’artista, che spazia dai disegni ai paesaggi, dai ritratti ai soggetti storici sino alle nature morte.

La seconda esposizione è una carrellata di splendidi foulard, accessori raffinati realizzati da mani esperte, che possono essere considerati vere e proprie opere d’arte. Dettagliatissimi disegni, sgargianti colori e preziosi tessuti saranno i protagonisti di una mostra che mette sotto i riflettori un’icona della moda senza tempo, la cui origine si perde nella storia: le prime tracce sembra siano state rinvenute in alcune raffigurazioni orientali del 1000 a. C.

www.musei.regole.it

 

30 anni del Parco Naturale delle Dolomiti d’Ampezzo

Fino al 4 ottobre

Il Museo Paleontologico ospita una mostra fotografica che celebra i trent’anni del Parco Naturale delle Dolomiti d’Ampezzo in una serie di scatti che ritraggono sia i punti più iconici del Parco, sia quelli più nascosti e suggestivi.

www.musei.regole.it

 

Visite guidate sui sentieri della Grande Guerra 

Fino al 9 ottobre sul Monte Lagazuoi

Proseguono le visite guidate sul monte Lagazuoi, area di aspri combattimenti fra l’esercito italiano e quello austroungarico, in compagnia di un rievocatore storico in divisa III Reggimento dei Tiroler Kaiserjäger che, lungo il percorso, racconta i fatti della Grande Guerra.

(Su prenotazione: Cassa della funivia: 0436 867301 | Rifugio Lagazuoi: 0436 867303 | freefall59@gmail.com | erdmann-gartenpflege@gmx.de)

 

K2. Sessant’anni dopo

Fino al 18 ottobre

Negli spazi di Lagazuoi EXPO Dolomiti, la galleria artistica e multimediale tra le più alte d’Europa, a 2.778 metri di altitudine, si ammira un doppio reportage incentrato su una spedizione di alcuni anni fa, che a sua volta era l’omaggio alla grande impresa del 1954, con la conquista della seconda vetta del mondo. Raccontano l’avventura un documentario girato da Daniele Moretti e una serie di scatti realizzati dallo stesso Moretti con il fotografo Matteo Zanga.

www.lagazuoi.it

 

Sentieri d’Arte – Arcipelago Fossile

Fino al 2 novembre

La prima edizione della rassegna artistica Sentieri d’arte con il progetto Arcipelago fossile vede la partecipazione di Alessandro Ferri (Dado), Federico Tosi, T-yong Chung con la curatela di Fulvio Chimento e Carlotta Minarelli. Le opere degli artisti, allestite in ambiente naturale, accompagnano il visitatore alla scoperta di due distinti sentieri: Gores de Federa, all’interno del Parco Naturale delle Dolomiti d’Ampezzo, e Pian de ra Spines. Dopo il 2 novembre, termine della mostra, le opere rimarranno esposte in modo permanente. Il progetto è ispirato alla storia geologica delle Dolomiti, definite dagli esperti come un “arcipelago fossile”, poiché quest’area, prima di formarsi per orogenesi con la faglia africana, costituiva un oceano caldo dotato di una nutrita barriera corallina, caratteristica che queste montagne condividono solo con l’Himalaya. Arcipelago fossile accoglie la sfida di allestire una mostra d’arte pubblica in un sentiero immerso in un bosco, attraversato da un fiume, determinando una dimensione di relazione fra arte e natura. Un’iniziativa organizzata da Associazione Controcorrente, Regole d’Ampezzo, Liceo Artistico di Cortina, in collaborazione con l’agenzia creativa Quiqueg e con il patrocinio del Comune di Cortina e del Parco Naturale delle Dolomiti d’Ampezzo.

 

Il Racconto della Montagna nella pittura tra Ottocento e Novecento

Fino all’8 dicembre

A Palazzo Sarcinelli (Conegliano) un percorso espositivo che si concentra sulla fascinazione esplosa tra Ottocento e Novecento per le Dolomiti e la montagna, raccontando le imprese alpinistiche e l’atmosfera del tempo attraverso le splendide tele di artisti-esploratori, ma anche libri, fotografie, mappe, taccuini, manifesti pubblicitari. La mostra ha il patrocinio del Comune di Cortina d’Ampezzo.

www.mostramontagna.it

 

I volti dello sci a Cortina d’Ampezzo

Fino a febbraio 2021

In omaggio ai Mondiali di Sci al Cristallo, a Luxury Collection Resort & Spa, l’esposizione fotografica “I volti dello Sci a Cortina d’Ampezzo”. Gli scatti, a cura di Alessandro Trovati e Gabriele Facciotti di Pentaphoto,

agenzia fotografica ufficiale di Fondazione Cortina 2021, e Giacomo Pompanin, incorniciano i tanti volti dello sci ampezzano, raccontati dal giornalista Luca Castaldini per Sportweek.

 

Museo Paleontologico Rinaldo Zardini

Nelle vetrine del Museo Paleontologico “Rinaldo Zardini” – inaugurato nel 1975 – sono racchiusi milioni di anni di storia della vita sulla terra. Una storia che si può immaginare vagando con occhio attento tra le mille

forme di creature marine che, pietrificate dal tempo, testimoniano l’evoluzione geologica e morfologica di questo territorio. Gli esemplari, raccolti dal ricercatore ampezzano in tutta l’area montuosa che circonda

Cortina, sono stati poi da lui meticolosamente catalogati, rendendo così la collezione una delle più significative delle Dolomiti.

www.musei.regole.it

 

Museo Etnografico delle Regole d’Ampezzo

Il percorso museale è incentrato sulle Regole d’Ampezzo, quale secolare proprietà collettiva della valle di Cortina d’Ampezzo. Al primo piano viene presentata l’istituzione collettiva delle Regole d’Ampezzo; al secondo piano il territorio e la gestione collettiva di boschi e pascoli. L’esposizione vuole mostrare ai visitatori come dietro un paesaggio di boschi e pascoli vi siano scelte secolari, che le generazioni passate hanno compiuto, come la proprietà collettiva abbia costituito in passato la fonte essenziale dei mezzi di sopravvivenza della comunità ampezzana e come l’istituzione, tuttora riconosciuta, sia oggi ancora valida e operante.

www.musei.regole.it

 

Museo d’Arte Moderna Mario Rimoldi

Il Museo è stato inaugurato nel 1974 a seguito della donazione pervenuta alle Regole d’Ampezzo da parte di Rosa Braun, vedova di Mario Rimoldi, collezionista di Cortina d’Ampezzo. Artisti come de Pisis, De Chirico, Sironi, Campigli e Music, frequentatori della conca ampezzana, instaurano con il collezionista Mario Rimoldi una fruttuosa amicizia. Nel 1941, quando si apre a Cortina la prima Mostra delle collezioni d’arte contemporanea, la collezione di Mario Rimoldi è già delineata. Il collezionista s’interessa poi ad artisti legati al filone figurativo e all’ambiente veneto, come Cadorin, Cesetti, Saetti, Tomea e Depero. La collezione si arricchisce de La Zolfara di Guttuso e di opere dei protagonisti della nuova sperimentazione, come Corpora, Crippa, Dova, Morlotti, Music, Santomaso, Vedova. Scopre anche artisti stranieri, come Kokoschka, Leger, Villon, Zadkine e si accosta ai protagonisti delle neoavanguardie, agli astratti degli anni Cinquanta.

www.musei.regole.it

 

Le informazioni sono in continuo aggiornamento sul sito ufficiale di Cortina d’Ampezzo: cortina.dolomiti.org.

Tag ufficiali: @cortinadolomiti | #mycortina

 

 

UFFICIO COMUNICAZIONE Cortina Marketing – Se.Am.

Chiara Costa chiara.costa@cortinamarketing.it

+39 0436/866252

cortina.dolomiti.org | cortinamarketing.it