Una nuova Stella Michelin e otto ristoranti premiati da Guida Michelin e Gambero Rosso. Un riconoscimento che va alla qualità della produzione locale, alla valorizzazione del territorio, alla tradizione che si unisce all’innovazione, tratti distintivi delle realtà enogastronomiche di Cortina.


Cortina d’Ampezzo, 17 dicembre 2020_Il firmamento del food a Cortina brilla sempre di più. In concomitanza con la Settimana della Cucina Italiana nel Mondo di fine novembre sono infatti arrivati importanti riconoscimenti ad alcune realtà gastronomiche locali. La prestigiosa Guida Michelin ha riconosciuto una Stella al ristorante Sanbrite e riconfermato una Stella al ristorante Tivoli. Gambero Rosso, autorità internazionale per l’enogastronomia e il viaggio italiano, ha premiato Sanbrite, Tivoli e Da Aurelio con due Forchette.

L’Agricucina del Sanbrite, a poco più di tre anni dall’apertura, fa così il suo ingresso nelle pagine della storica guida Gambero Rosso, diventando il secondo ristorante stellato Michelin di Cortina, dopo il Tivoli, che mantiene la sua Stella da tre decenni. La guida loda gli eccellenti ingredienti della cucina del Sanbrite, molti dei quali provenienti dalla fattoria alpina della famiglia, l’Agriturismo El Brite de Larieto, situato a 1800 metri sul livello del mare. Prodotti semplici sapientemente combinati con ingredienti più insoliti ma ugualmente locali, per creare piatti innovativi e squisiti, che possono essere degustati solo a Cortina. Oltre al superbo formaggio autoprodotto, la guida consiglia gli spaghetti al pino mugo e il gelato al latte e alle cime di larice. Tutto questo in un ambiente meraviglioso, definito “intimo e caldo” dalla guida.

A conferma della bontà e qualità dei prodotti del Sanbrite, anche le due Forchette riconosciute dal Gambero Rosso, sulle cui pagine il ristorante è in ottima compagnia: due Forchette anche al Ristorante Tivoli, dove i piatti dello chef Graziano Prest sono rinomati per il grande equilibrio, la stagionalità dei prodotti di terra e di mare, il tocco raffinato. E al ristorante Da Aurelio, famoso per l’utilizzo, nelle sue ricette, di erbe selvatiche dei prati alpini che lo circondano.

Le due guide riportano altri cinque ristoranti di Cortina con una Forchetta Gambero Rosso o un Piatto Michelin: Baita Fraina, Al Camin, Pié Tofana, El Camineto e La Corte del Lampone.

Gli otto ristoranti segnalati nelle guide più rinomate e riconosciute d’Italia fanno di Cortina uno dei luoghi gourmet di eccellenza delle Dolomiti e di tutte le Alpi italiane. E sono una testimonianza dell’impegno della località per migliorare costantemente la qualità della sua offerta. La nuova stella Michelin del Sanbrite è rappresentativa di un più ampio movimento di ristoranti, rifugi di montagna e fattorie alpine che mettono sempre di più prodotti locali e tradizione, unita a creatività e innovazione, al centro della loro missione. Come testimoniano le tante novità nel mondo del food a Cortina.

Ad esempio, l’Hotel Ancora, rilevato da Renzo Rosso, ospita Hostaria in Cortina: un temporary restaurant gestito dalla famiglia Alajmo, operativo fino al 5 aprile. Il nuovo locale funzionerà a pranzo, cena (se i DPCM lo consentiranno) e con il servizio di take away. Un progetto che ricalca quello dell’Hostaria in Certosa, che ha avuto successo in estate nell’isola della laguna veneziana. Mentre il Rifugio Ospitale ha cambiato gestione e punta sulla cucina tradizionale e a Km 0, ad esempio, con alcune delle sue verdure, coltivate a Cortina con amore. La struttura, in perfetto stile ampezzano, dispone di alcune camere. Si chiama La Passeggiata di Cortina, il nuovo ristorante dell’Hotel Serena. A renderlo speciale non è solo la posizione, sulla storica passeggiata panoramica di Cortina, lungo l’ex ferrovia, ma anche il menù, che cambia ogni mese e segue le stagioni. Una cucina semplice, ma ricca di genuinità. Altra recente novità: la Bottega di Graziano, by Ristorante Tivoli, inaugurata alla fine di agosto, che propone una selezione di prodotti – dalla pasta ai vini – scelti dallo chef stellato Graziano Prest del ristorante Tivoli Cortina. Le pietanze, sia tradizionali sia interpretazioni gustose della cucina di Graziano, hanno in comune un aspetto essenziale: l’impronta gourmet inconfondibile dell’eccellente proposta gastronomica di Cortina. La creatività di Cortina passa anche dall’aperitivo, vero rito nazionale e tradizione nella conca ampezzana: da provare il cocktail alla Salvia dell’Hotel Cortina, albergo storico e tempio dell’aperitivo con vista sull’elegante Corso Italia.

Ma il cibo, per essere buono deve essere anche sostenibile, come sostengono diverse realtà del territorio. Jägerhaus è un agriturismo e un’azienda agricola che produce e vende prodotti biologici al 100%. Dispone di un vasto assortimento di prodotti tipici realizzati con ingredienti naturali provenienti dalla propria campagna. Il Caseificio Piccolo Brite produce e vende prodotti locali: yogurt alla frutta in vasetti di vetro, burro di pura panna, formaggi di alpeggio, ricotta di latte vaccino, formaggi erborinati e speck stagionato otto mesi.

Verdura a km 0, zuppe pronte al consumo, sottoli, sottaceti e pesto di cappucci sono i prodotti dell’azienda agricola El Rustego. E poi c’è Food for Good, progetto delle Onlus Banco Alimentare ed Equovento e dell’associazione della meeting industry italiana Federcongressi&eventi, che prevede che il cibo non consumato durante gli eventi venga recuperato per essere donato a enti caritatevoli quali case-famiglia, mense per i poveri e centri per i rifugiati. Fondazione Cortina 2021 ha aderito per contrastare lo spreco alimentare durante gli eventi in avvicinamento dei Mondiali. Il primo recupero di cibo è stato portato a termine in occasione di Effetto Cortina 2021.

The Queen of Taste è lo street food festival dove gli chef di Cortina propongono piatti tipici e non della cultura gastronomica ampezzana, con particolare attenzione ai prodotti del territorio. Prossimo appuntamento: settembre 2021 (www.thequeenoftaste.cortinaforus.it).

Maggiori informazioni sulle specialità culinarie: https://www.dolomiti.org/it/cortina/ricette

Photo credit: Cortina Marketing

 

 

UFFICIO COMUNICAZIONE Cortina Marketing

promotion@cortinamarketing.it

T. +39 0436/866252

cortina.dolomiti.org | cortinamarketing.it